Monitorando il rendimento di una campagna pubblicitaria, un inserzionista può ottenere le informazioni necessarie per:

Monitorando il rendimento di una campagna pubblicitaria, un inserzionista può ottenere le informazioni necessarie per:

  • creare gruppi di annunci duplicati con parole chiave identiche e varianti di annuncio diverse. No, e in ogni caso non avrebbe senso operare in questo modo.
  • stabilire se le campagna raggiungono gli obiettivi complessivi di marketing e di conversione. No, per stabilirlo sarà importante impostare il monitoraggio degli obiettivi.
  • confrontare il rendimento della campagna con quello di altri inserzionisti. Questa è la risposta esatta! In particolare stiamo parlando del “rapporto Informazioni aste” che fornisce indicazioni quali la posizione media rispetto agli altri inserzionisti, la quota impressioni, la frequenza con la quale un annuncio di un altro inserzionista è stato mostrato contestualmente al suo, la frequenza con cui l’annuncio di un altro inserzionista ha guadagnato una posizione migliore della sua, e molto altro. Per maggiori informazioni visita https://support.google.com/google-ads/answer/2579754?hl=it
  • creare account Google Ads separati per parole chiave con rendimento scadente. No, non ha alcun senso. Le parole chiave con rendimento scadente possono essere messe in pausa o eliminate.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email