Archivi tag: costo per clic

Quale strategia di offerta dovresti usare per massimizzare il numero di visitatori del tuo sito web?

Quale strategia di offerta dovresti usare per massimizzare il numero di visitatori del tuo sito web?

  • Costo per clic (CPC). Questa è la risposta esatta! Anche se ad oggi è disponibile una strategia di offerta ancora più specifica che si chiama “Massimizza i clic”. Si tratta di una strategia di offerta automatica che imposta le offerte in modo da farti ottenere il maggior numero possibile di clic senza superare il budget. 
  • Costo per visualizzazione (CPV). No, questa modalità di offerta (Costo per visualizzazione) si utilizza per le campagne video su Youtube.
  • Costo per acquisizione (CPA). No, questa modalità di offerta (Costo per acquisizione) imposta le offerte in modo da generare il maggior numero di conversioni possibile al costo per acquisizione (CPA) target da te impostato.
  • Costo per mille impressioni visibili (vCPM). No, con la strategia CPM visibile o vCPM (costo per mille impressioni visibili) serve per aumentare le visualizzazioni dell’annuncio piuttosto che i clic. Infatti si paga solo per gli annunci che possono essere visualizzati dai potenziali clienti.

A parità di condizioni, se hai impostato un costo per clic massimo di 1€ per i tuoi annunci e la seconda offerta più competitiva per la stessa posizione dell’annuncio è di €0,50, qual è l’importo effettivo che pagherai per quel clic?

A parità di condizioni, se hai impostato un costo per clic massimo di 1€ per i tuoi annunci e la seconda offerta più competitiva per la stessa posizione dell’annuncio è di €0,50, qual è l’importo effettivo che pagherai per quel clic?

  • € 1 – No
  • € 0,50 – No
  • € 1,01 – No
  • € 0,51 Questa è la risposta esatta! E’ da sottolineare che l’asta non si basa solo sull’offerta ma prima di tutto sul ranking dell’annuncio. L’inserzionista con il ranking dell’annuncio maggiore pagherà solo l’importo sufficiente per superare il concorrente il cui ranking è al secondo posto. Ad esempio, l’importo sarà arrotondato per eccesso all’unità fatturabile più prossima, che in Italia è € 0,01

Quale dei seguenti elementi non è un componente del punteggio di qualità?

  • Esperienza sulla pagina di destinazione. No, risposta errata.
  • Percentuale di clic (CTR) prevista. No, risposta errata.
  • Pertinenza dell’annuncio. No, risposta errata.
  • Offerta costo per clic massimo (CPC max). Questa è la risposta esatta! Il punteggio di qualità è infatti un stima di qualità degli annunci, delle parole chiave e della pagina di destinazione e i componenti sono proprio le 3 voci precedenti (esperienza pag destinazione, CTR e pertinenza annuncio) e non è influenzato dal CPC (che influenza invece il ranking dell’annuncio).

Quale strategia deve utilizzare Giorgio per aumentare il numero di clic pertinenti all’interno della sua campagna della rete di ricerca?

Quale strategia deve utilizzare Giorgio per aumentare il numero di clic pertinenti all’interno della sua campagna della rete di ricerca?

  • Aumentare le offerte per le parole chiave pertinenti che hanno una percentuale di clic (CTR) e un numero di clic bassi. Questa risposta è in parte errata, se il CTR basso è dato da un’offerta inferiore alle offerte stimate per la prima pagina aumentare il CPC potrebbe essere d’aiuto.
  • Ampliare il suo elenco di parole chiave per gli annunci con la percentuale di clic (CTR) più bassa. Questa risposta è errata.
  • Aggiungere nuove parole chiave pertinenti e rimuovere le parole chiave con percentuale di clic (CTR) bassa. Questa è la risposta esatta! Il concetto di pertinenza è alla base di tutto. Un annuncio ha un alto punteggio di qualità quando è strettamente correlato alle keyword presenti nel gruppo di annunci di cui fa parte. Se l’obiettivo è quello di aumentare i clic pertinenti la strategia migliore sarebbe quindi quella di eliminare le parole chiave che generano pochi clic e ampliare la lista delle parole chiave pertinenti.
  • Aumentare le offerte per gli annunci con la posizione media e la percentuale di clic (CTR) più basse. Questa risposta è errata, non è detto che questi clic siano pertinenti. Aumentare l’offerta potrebbe aumentare i clic non pertinenti.

Qual è un vantaggio della pubblicità online con Google Ads?

Qual è un vantaggio della pubblicità online con Google Ads?

  • Gli  inserzionisti possono scegliere quanto sono disposti a spendere e pagano solo quando un utente fa clic sul loro annuncio. Questa risposta è corretta.
  • Gli inserzionisti pagano lo stesso importo ogni qualvolta un utente fa clic sul loro annuncio. Questa risposta è errata: il costo del clic dipende dall’asta in corso.
  • Gli inserzionisti possono pagare per pubblicare sempre il loro annuncio sopra i risultati di ricerca organici. Questa risposta è errata: gli annunci possono essere pubblicati sopra o sotto i risultati di ricerca. Per maggiori info vedi https://support.google.com/google-ads/answer/1722087?hl=it
  • Gli annunci vengono tradotti automaticamente in diverse lingue. Questa risposta è errata: gli annunci appaiono come vengono scritti dall’advertiser.