Archivi tag: mobile

Con Google Ads l’inserzionista può scegliere come target le app per dispositivi mobili. Vero o falso?

Con Google Ads l’inserzionista può scegliere come target le app per dispositivi mobili. Vero o falso?

  • Falso
  • Vero. Questa è la risposta esatta! Infatti è possibile scegliere come target della pubblicità display un sito, una specifica pagina di un sito, un video oppure proprio un’app. Per farlo basterà selezionare il target per posizionamento, scegliere “Categorie app” e subito dopo le categorie da utilizzare. Queste categorie corrispondono a quelle presenti negli store. E’ possibile anche specificare app specifiche, selezionabili per nome. https://support.google.com/google-ads/answer/1722057?hl=it

Qual è la migliore opzione di offerta per un inserzionista che desidera generare un maggior numero di clic da dispositivi mobili?

Qual è la migliore opzione di offerta per un inserzionista che desidera generare un maggior numero di clic da dispositivi mobili?

Ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) target. No, il ritorno sulla spesa pubblicitaria target permette di fare offerte in base al ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) target. Per maggiori informazioni leggi: https://support.google.com/google-ads/answer/6268637?hl=it

Targeting della posizione della pagina di ricerca. No, questa opzione automatizza le offerte in più campagne per pubblicare l’annuncio dell’inserzionista nella parte superiore della pagina o nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google. https://support.google.com/google-ads/answer/6268611?hl=it

Aggiustamenti delle offerte per dispositivi mobili. Questa è la risposta esatta! Gli aggiustamenti delle offerte permettono di impostare un cpc più alto o più basso in base al dispositivo su cui l’annuncio viene mostrato (“Desktop”, “Cellulare” “Tablet”). Ad esempio se il cpc del gruppo di annunci è 0,20€ si potrà impostare un aggiustamento delle offerte per i dispositivi mobili (detto anche Cellulare) di +50%. In questo modo l’offerta per i dispositivi mobili salirà a 0,30€ (0,20+50%) generando probabilmente un maggior numero di clic da dispositivi mobili. Nel caso limite si potrebbero generare clic esclusivamente da dispositivi mobili impostando un aggiustamento delle offerte su desktop pari a -100% https://support.google.com/adwords/editor/answer/30532?hl=it

Costo per acquisizione (CPA) target. No, in questo caso Google Ads imposta le offerte in modo da generare il maggior numero di conversioni possibile al costo per acquisizione (CPA) target impostato dell’inserzionista.

Per attirare clienti sui dispositivi mobile, è importante:

Per attirare clienti sui dispositivi mobile, è importante:

  • Reindirizzare gli utenti a una pagina di destinazione ottimizzata. Questa è la risposta esatta, infatti quando navighiamo dallo smartphone ci aspettiamo un’esperienza di navigazione e di acquisto agevole. Ci aspettiamo dunque di atterrare su una pagina ottimizzata per dispositivi mobile o responsive, con tempi di caricamento ridotti, senza pop-up, magari con un processo di check out semplificato.
  • Includere il numero di telefono come url di visualizzazione. No, non avrebbe alcun valore aggiunto.
  • Evitare l’uso di estensioni annuncio. No, le estensioni di annuncio sono sempre una una buona pratica per incrementare il ranking dell’annuncio.
  • Reindirizzare gli utenti a una pagina di destinazione basata su video. No, anche se dipende dallo scopo della campagna.