Archivi tag: rete di ricerca

[News] Tutte le novità delle Campagne Search di Google Ads nel 2019

Campagne Rete di ricerca

  1. La metrica posizione media (Posiz. media) è stata rimossa
  2. Corrispondenza esatta e corrispondenza generica modificata possono attivare non sono le parole chiave inserite ma anche dei sinonimi (https://support.google.com/google-ads/answer/2407781?hl=it)
  3. Estensioni modulo per i lead
  4. Nuova metrica “quota clic”. Prima era disponibile solo la “quota impressioni” https://support.google.com/google-ads/answer/6299696?hl=it
  5. Campagne di sola chiamata
  6. Nuova interfaccia dello strumento di pianificazione delle parole chiave (Keyword planner)

Tom desidera promuovere il servizio di emergenza della sua azienda di riparazioni di parabrezza raggiungendo le persone nel momento in cui sono alla ricerca di aiuto. Quale tipo di campagna farebbe al caso suo?

Tom desidera promuovere il servizio di emergenza della sua azienda di riparazioni di parabrezza raggiungendo le persone nel momento in cui sono alla ricerca di aiuto. Quale tipo di campagna farebbe al caso suo?

  • Shopping. No, questa risposta è errata: gli annunci shopping servono per promuovere prodotti, non servizi.
  • Rete di ricerca. Questa è la risposta esatta! Con una campagna Rete di ricerca Tom potrebbe intercettare le ricerche di utenti che digitano su google parole chiave come “riparazioni di parabrezza” e mostrare loro un annuncio che promuove la sua azienda.
  • Rete di ricerca con attivazione della Rete Display. In realtà anche questa risposta potrebbe essere esatta. Una campagna Rete di ricerca con espansione alla Rete Display allarga la copertura senza bisogno di alcuna configurazione aggiuntiva e può aiutare a trovare il pubblico più adatto nel posto giusto e al momento giusto. Gli annunci verranno pubblicati principalmente sulla rete di ricerca, ma potranno anche essere visualizzati sulla Rete Display nel caso ci sia un budget giornaliero residuo. Tuttavia a mio avviso nel caso di Tom una campagna Display sarebbe senz’altro meno efficace di una campagna su Rete di ricerca.
  • Rete Display. No, la Rete Display è utile per fare Brand Awareness o Remarketing, non per intercettare un bisogno immediato.

Durante l’analisi del rapporto Termini di ricerca relativo a una delle campagne del tuo cliente, noti diversi termini di ricerca che non sono pertinenti a ciò che viene promosso nelle campagne. In che modo puoi utilizzare queste informazioni al momento di perfezionare le parole chiave della campagna?

Durante l’analisi del rapporto Termini di ricerca relativo a una delle campagne del tuo cliente, noti diversi termini di ricerca che non sono pertinenti a ciò che viene promosso nelle campagne. In che modo puoi utilizzare queste informazioni al momento di perfezionare le parole chiave della campagna?

  • Aggiungere termini come parole chiave con corrispondenza a frase. No, la corrispondenza a frase mostrerebbe gli annunci del cliente per ricerche inerenti quei termini con parole aggiuntive poste all’inizio o alla fine, ad esempio “bicicletta” mostrerebbe anche bicicletta blu eccetera. Proprio il contrario di quello che vogliamo!
  • Aggiungere i termini come parole chiave a corrispondenza inversa. Questa è la risposta esatta! Aggiungendo i termini con la corrispondenza inversa si dice a Google di non mostrare più gli annunci per quelle determinate parola chiave.
  • Aggiungere i termini come parole chiave a corrispondenza esatta. No, la corrispondenza esatta mostrerebbe gli annunci del cliente per ricerche inerenti quei termini o varianti simili di tali termini.
  • Aggiungere i termini come parole chiave. No, aggiungendo i termini come parole chiave attiveremmo gli annunci del cliente per quelle parole chiave.

Nella creazione di annunci di testo per promuovere la piccola catena di ristoranti siciliani di un cliente, che cosa dovresti includere nel testo dell’annuncio per renderlo accattivante per i potenziali clienti?

Nella creazione di annunci di testo per promuovere la piccola catena di ristoranti siciliani di un cliente, che cosa dovresti includere nel testo dell’annuncio per renderlo accattivante per i potenziali clienti?

  • Informazioni sulla cucina siciliana nella descrizione. No, troppo generico.
  • Utilizzare lo stesso titolo e la stessa descrizione di altri inserzionisti. No, una delle best practice nello scrivere annunci è proprio quella di essere distintivi e mettere in mostra ciò che ci rende unici.
  • Includere inviti all’azione, del tipo “Trova la sede più vicina”. Questa è la risposta esatta! E’ importante indicare in modo chiaro ai potenziali clienti quello che possono fare, quali sono i passi successivi da seguire. Per maggiori informazioni su come scrivere gli annunci di testo leggi https://support.google.com/google-ads/answer/1704392?hl=it
  • Un punto esclamativo nell’URL di visualizzazione. No, renderebbe il link errato.

Decidi di fare pubblicità sulla rete di ricerca se desideri:

Decidi di fare pubblicità sulla rete di ricerca se desideri:

  • scegliere i tipi di siti web su cui pubblicare i tuoi annunci. No, in questo caso farò pubblicità sulla rete display.
  • raggiungere clienti che navigano siti web correlati alla tua attività. No, anche in questo caso farò pubblicità sulla rete display.
  • scegliere tra una vasta gamma di formati di annunci, come annunci video e annunci illustrati. No, anche in questo caso farò pubblicità su rete display o youtube.
  • raggiungere i clienti mentre stanno cercando i tuoi prodotti o servizi. Questa è la risposta esatta! In questo modo gli annunci verranno mostrati su Google quando l’utente cerca parole o frasi pertinenti a quelle da me impostate.

Per quale motivo, tra le tipologie di campagna, utilizzeresti le “campagne Rete di ricerca con selezione Display”?

Per quale motivo, tra le tipologie di campagna, utilizzeresti le “campagne Rete di ricerca con selezione Display”?

  • Puoi utilizzare un unico budget per fare pubblicità sulla rete di ricerca e sulla Rete Display. Questa è la risposta esatta!
  • I tuoi annunci vengono pubblicati solo nella prima pagina dei risultati di ricerca. No, per questo esiste Targeting della posizione della pagina di ricerca. E’ un tipo di strategia di offerta di portafoglio che automatizza le offerte in più campagne per pubblicare il tuo annuncio nella parte superiore della pagina o nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google.
  • Puoi scegliere esattamente i siti web sui quali desideri pubblicare il tuo annuncio. No, questo si ottiene utilizzando la Rete Display con targeting per posizionamento.
  • I tuoi annunci video possono essere pubblicati sulla rete di ricerca. No, questo non è possibile.

Quale tipo di campagna dovrebbe utilizzare un inserzionista per scegliere come target gli utenti che cercano su Google.com?

Quale tipo di campagna dovrebbe utilizzare un inserzionista per scegliere come target gli utenti che cercano su Google.com?

  • Rete di ricerca con attivazione della Rete Display. No, questo tipo di campagna raggiunge gli utenti mentre utilizzano Ricerca Google o visitano siti sul Web.
  • Rete Display. No, questo tipo di campagna raggiunge gli utenti mentre visitano siti sul Web.
  • Campagna Video. No, questo tipo di campagna raggiunge gli utenti mentre guardano video su Youtube.
  • Rete di ricerca. Questa è la risposta esatta! Con questo tipo di campagna gli annunci possono essere pubblicati vicino ai risultati di ricerca di Google quando le sue parole chiave sono pertinenti alla ricerca di un utente.

Nell’impostare una campagna nella rete di ricerca per un cliente, desideri che l’annuncio ottenga un numero massimo di clic senza superare il budget. Quale strategia di offerta dovresti utilizzare per raggiungere questo obiettivo?

Nell’impostare una campagna nella rete di ricerca per un cliente, desideri che l’annuncio ottenga un numero massimo di clic senza superare il budget. Quale strategia di offerta dovresti utilizzare per raggiungere questo obiettivo?

  • Costo per clic (CPC) manuale. No, questa strategia consente di gestire le offerte CPC massimo autonomamente. E’ utile per destinare una quota maggiore del tuo budget pubblicitario alle parole chiave o ai posizionamenti più redditizi.
  • Massimizzazione dei clic. Questa è la risposta esatta! Questa strategia di offerta automatica è il modo più semplice per fare offerte per i clic. E’ sufficiente definire un budget giornaliero e il sistema Google Ads gestirà automaticamente le offerte in modo da ottenere il maggior numero possibile di clic senza superare il tuo budget.
  • Costo per acquisizione (CPA). No, questa strategia imposta il CPC in modo da generare il maggior numero di conversioni possibile al costo per acquisizione (CPA) target impostato per il cliente.
  • Costo per mille impressioni (CPM). No, in questo modo si paga per le visualizzazioni e non per i clic.

Il mese scorso Maria ha notato che il suo annuncio è comparso spesso accanto a quello di un concorrente per gli stessi termini di ricerca. Che cosa può fare Maria per confrontare il suo rendimento con quello degli altri inserzionisti?

Il mese scorso Maria ha notato che il suo annuncio è comparso spesso accanto a quello di un concorrente per gli stessi termini di ricerca. Che cosa può fare Maria per confrontare il suo rendimento con quello degli altri inserzionisti?

  • Monitorare i clic e la percentuale di clic (CTR) della sua campagna pubblicitaria. No, risposta errata.
  • Utilizzare il rapporto sui termini di ricerca per scoprire cosa stavano cercando gli utenti quando hanno visualizzato il suo annuncio. No, risposta errata.
  • Utilizzare il rapporto sui risultati organici e a pagamento per vedere con quale frequenza le pagine del suo sito web compaiono nei risultati di ricerca organici gratuiti di Google. No, questo rapporto è utile per scoprire nuove parole chiave, ottimizzare la presenza per query ad alto valore, misurare clic complessivi organici e a pagamento. Per maggiori informazioni leggi https://support.google.com/google-ads/answer/3097241?hl=it
  • Utilizzare il rapporto informazioni aste per scoprire con quale frequenza i suoi annunci occupano una posizione più elevata nei risultati di ricerca rispetto a quelli di altri inserzionisti. Questa è la risposta esatta! Il rapporto informazioni aste confronta i rendimento con quello degli altri inserzionisti che partecipano alla stessa asta. Fornisce molti dati, tra cui il tasso di posizionamento superiore, ovvero con che frequenza l’annuncio di un altro inserzionista ha conquistato una posizione migliore di quello di Maria nei casi in cui entrambi gli annunci sono stati pubblicati contemporaneamente. Per maggiori informazioni visita https://support.google.com/google-ads/answer/2579754?co=ADWORDS.IsAWNCustomer%3Dtrue&hl=it

Quale dei seguenti elementi non è un componente del punteggio di qualità?

  • Esperienza sulla pagina di destinazione. No, risposta errata.
  • Percentuale di clic (CTR) prevista. No, risposta errata.
  • Pertinenza dell’annuncio. No, risposta errata.
  • Offerta costo per clic massimo (CPC max). Questa è la risposta esatta! Il punteggio di qualità è infatti un stima di qualità degli annunci, delle parole chiave e della pagina di destinazione e i componenti sono proprio le 3 voci precedenti (esperienza pag destinazione, CTR e pertinenza annuncio) e non è influenzato dal CPC (che influenza invece il ranking dell’annuncio).